Relazione del presidente 2020

RELAZIONE MORALE E FINANZIARIA  –  26 settembre 2020

Cari associati di Ala – Kipengere:

Dopo mesi di apprensione per la pandemia da coronavirus che ci ha impedito di svolgere le nostre abituali iniziative possiamo finalmente incontrarci per l’assemblea sociale che avevamo programmato per lo scorso aprile. L’incontro è purtroppo limitato ai soli associati per le normative vigenti, e non possiamo pertanto avere con noi, oggi, tante persone che normalmente ci aiutano e ci seguono nelle nostre iniziative.

Il momento è stato ed è difficile per molti in Italia, ed anche noi come Associazione registriamo qualche dato negativo in termini di entrate finanziarie che, però, non ci hanno impedito, fin qui, di mantenere tutti i nostri impegni verso i nostri partners in Tanzania. Gli oltre cento bambini ed il sostegno alle attività scolastiche, incluse una decina di studentesse delle scuole superiori e università, sono da sempre il cuore delle nostre azioni che trovano ricompensa nella gratitudine sincera con cui viene accolto il nostro aiuto. Anche alla Scuola secondaria di Kipengere, per la quale abbiamo investito molto negli ultimi anni, vediamo maturare buoni risultati sul piano scolastico – educativo e siamo fiduciosi che la Mount Kipengere Secondary School possa emergere sempre meglio all’interno della propria Regione. Se il governo nazionale vi ha, di recente, aggiunto risorse proprie dotando la scuola di nuove infrastrutture e servizi, ci pare essere questa una ulteriore conferma del giusto valore che viene data alla collaborazione in essere con Ala – Kipengere e del credito che abbiamo raggiunto nel corso del tempo agli occhi degli africani. Al riguardo è sempre preziosa la collaborazione col preside Belnow ed il signor Mussa presidente del consiglio di amministrazione della scuola pubblica che ringraziamo di cuore ancora una volta.

Da sempre crediamo all’importanza dell’educazione come motore di sviluppo per i popoli emergenti e siamo orgogliosi di poter dare anche noi il nostro piccolo ma essenziale contributo in tal senso, con l’acquisto di libri scolastici essenziali ma troppo costosi per loro, come attraverso l’aiuto a studenti meritevoli ma in difficoltà economica. Il vescovo della diocesi di Mahenge in collaborazione con la dirigente Costancia Nziku sono al riguardo le nostre persone di fiducia, in particolare Costancia che è nata e cresciuta proprio a Kipengere, e che dall’alto della sua autorevolezza ora di livello universitario interviene in nostro nome presso le autorità scolastiche del distretto scolastico con precise indicazioni di tipo pedagogico. 

Con le offerte destinate al FONDO ISTRUZIONE stiamo aiutando 10 studentesse nella loro carriera scolastica, 3 all’università e 7 della scuola secondaria. Il mese scorso abbiamo inviato gli ultimi € 2.500 ma ora il FONDO è a zero.

Sempre nel settore scolastico abbiamo accolto la richiesta di realizzare una nuova e più grande cucina per le centinaia di bambini della Scuola primaria di Kipengere, aggiungendovi anche una sala mensa finora assente, dove gli alunni possano mangiare in una ambiente decoroso, al riparo dal freddo e dalle piogge. Il pensionamento del vecchio preside e la mancata nomina di quello nuovo sta ritardando la realizzazione dell’opera i cui lavori sono iniziati solo questa primavera, senza poter quindi rispettare la tempistica prevista al momento della richiesta di contributo al Comune di Ala; è questo il motivo per cui abbiamo restituito l’anticipo che avevamo ottenuto nel 2019 e stiamo procedendo al finanziamento con i soli nostri mezzi. A tale scopo lo scorso mese di marzo abbiamo inviato i primi € 10.000 a fronte di un preventivo di circa 25.000.

Continuiamo anche nel supporto alla nuova scuola professionale all’interno della missione di Kipengere sotto il controllo di Padre Guido Duglas da cui usciranno artigiani nei vari settori. A tale scopo abbiamo inviato per il secondo anno € 5.000 lo scorso mese di marzo, grazie anche al  sostegno di alcuni artigiani e ditte di Ala, che voglio qui ringraziare, per quello che chiamiamo PROGETTO SCUOLA – LAVORO.

Riguardo le adozioni a distanza dei bambini, che a fine 2019 erano 139, siamo riusciti lo scorso luglio a trasferire le quote e le offerte raccolte nel 1° semestre di quest’anno, ma altri piccoli sono in oggi attesa di ricevere un nostro gesto di aiuto, come richiesto recentemente da suor Nivardina e pertanto confidiamo di trovare nuovi adottanti. Per questo chiedo a ciascuno di noi uno sforzo aggiuntivo per non dimenticare, neanche in momenti difficili come questi, quanti bussano alla nostra porta nell’attesa di un gesto di solidarietà come non abbiamo mai fatto mancare in oltre 20 anni di vita associativa.

Voglio ringraziare tutti coloro che ci hanno fin qui aiutati a svolgere il nostra compito per una solidarietà pratica e trasparente. Innanzitutto ringrazio in modo particolare il gruppo dirigente dell’associazione nel quale, ognuno svolge il proprio compito con impegno e passione e lo ringrazio pure per la fiducia che continuano a mantenere nei miei confronti.

Considerato il contesto provocato dalla pandemia e conseguente difficoltà a tenere incontri in presenza, diventano ancora più importanti strumenti informatici come il nostro sito internet www.alakipengere.it e la posta elettronica oltre a Facebook.

Non dimentichiamoci nemmeno del 5 per mille che rappresenta un gesto importante e gratuito per chi lo compie.

Come associazione seguiamo da sempre criteri di massima trasparenza, anche per rassicurare chiunque circa il buon uso del denaro che raccogliamo, sperando che questo continui ad essere apprezzato. Al riguardo ribadiamo che:

  • Ala – Kipengere non ha praticamente nessun costo di gestione in quanto opera con puro volontariato: non ha costi per la sede, non paga personale né spese per viaggi. 
  • La gestione finanziaria è fatta esclusivamente attraverso il nostro Conto Corrente Bancario presso la Cassa Rurale Vallagarina.
  • Cerchiamo di inviare ai destinatari in Tanzania anno per anno tutto il denaro raccolto, nel rispetto delle intenzioni espresse dai benefattori, evitando accantonamenti.

Vi ringrazio ed AUGURO A CIASCUNO UNA BUONA ASSEMBLEA, VI RINGRAZIO ANCORA PER QUELLO CHE FATE E CHE SAPRETE FARE ANCORA, E LO FACCIO RICORDANDO IL NOSTRO MOTTO:

PER AIUTARE, IN ATTESA DI UN MONDO MIGLIORE, NOI ABBIAMO DECISO DI NON ASPETTARE.

Il presidente Enrico Berte’

Ala, 26 settembre 2020

Relazione del presidente 2020
Relazione del presidente 2019