Questo sito utilizza i cookies anche di terze parti per personalizzare i contenuti. Utilizzando il sito l'utente accetta l'uso dei cookie. Per informazioni sui cookie che utilizziamo e come negarne il consenso, leggi la nostra cookies policy.

I bambini e le adozioni a distanza

Stampa
Data pubblicazione

La piaga dell'AIDS in aggiunta all'endemica povertà materiale e culturale sono causa di elevata mortalità materna, paterna, nonchè della malnutrizione dei bambini più piccoli o, talvolta, del loro abbandono.

Agli inizi del 2000 si è quindi provveduto a realizzare strutture di accoglienza e di cura per questi bambini sfortunati. A Kipengere, si è costruito una struttura sul modello dell'orfanotrofio mentre nel vicino villaggio di Mtwango si è adottato il modello del villaggio con singole casette, ognuna gestita da una assistente "mamma" che si prende cura di un ristretto numero di bambini sotto la supervisione delle signora Fausta Pina, una ex insegnante originaria della Diocesi di Brescia.

Dopo aver contribuito al finanziamento per la costruzione del Centro di Kipengere, l’Associazione ha dato vita, nel 2002, al progetto adozioni a distanza. Attualmente col supporto di un apposito gruppo di lavoro gestiamo l'adozione a distanza di circa 110 bambini.

La fiducia e collaborazione creatasi fra l'Associazione e suor Nivardina e la signora Fausta ci consentono di fornire la massima trasparenza possibile ed una corrispondenza epistolare in modo da tenere l’adottante periodicamente informato delle condizioni del "proprio" bambino adottato.

Costo annuo 300 € (25 € al mese) per bambino. L'importo non è da intendersi, ovviamente, come aiuto esclusivo al singolo bambino bensì come contributo corrispondente alla spesa annua per il mantenimento di un bimbo\bimba, che sommato ad altri contributi volontari, alla piccola tassa chiesta alla famiglia di origine, al pur basso contributo del governo locale e a minime forme di autofinanziamento, garantisce buona parte delle spese di gestione dei Centri di Kipengere e di Mtwango.

L'Associazione è sempre disponibile a sostenere spese gestionali e/o strutturali per la manutenzione e miglioramento dei Centri dove sono ospitati i bambini adottati.

 

I piccoli rimangono al Centro di Kipengere fino al raggiungimento dell'età per l'ingresso a scuola, per cui verso i 7 anni vengono riaffidati ai parenti più prossimi. Ma poichè talvolta il tessuto familiare e parentale è troppo fragile o assente, suor Nivardina ci ha chiesto di garantire le spese per il soggiorno di alcuni bambini presso il collegio della Scuola Primaria di Songea (gestito dalle suore benedettine, l'ordine di appartenenza di suor Nivardina). Da quest'anno è quindi possibile adottare anche questi bambini - alunni con un costo annuo pari a 300 € (25 € al mese) per bambino.

L'importo delle adozioni viene trasferito, via banca, ai Centri di Mtwango e di Kipengere ogni 6 mesi.

Guarda le foto dei bambini del Centro di Kipengere e di quello di Mtwango.

Copyright © 2019 Ala - Kipengere ONLUS. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
2012. Ala - Kipengere ONLUS - C.F. 94014220225 Ala (TN) Italy
Free Joomla Templates by Joomla 2.5 Template Maker